Molti stanno ricevendo questa mail: attenzione, è pericolosa, non cliccate

La mail è un mezzo di comunicazione rapida ed efficace, ma attenzione: non cliccate, questa è pericolosa, di che si tratta

Oggi giorno utilizziamo mezzi di comunicazione molto diversi dal passato. Abbiamo i cellulari che ci consentono di chiamare, scambiarci sms per non parlare delle tante applicazioni di messaggistica esistenti, grazie alle quali è possibile anche inviare e ricevere foto, video e vari. La mail resta una di questi mezzi davvero utilissimi, spesso usati anche per il lavoro: attenzione a questa, è pericolosa, non cliccate!

mail pericolosa
attenzione mail nerdyland

Non è la prima volta che veniamo allertati in merito alla ricezione di sms, messaggi e vari che hanno finalità illegali. Già in passato è capitato anche in relazione alle applicazioni di cui parlavamo poco prima, come Whatsapp. Ricevere messaggi che appaiono classiche comunicazioni, talvolta anche “ufficiali” e che invece si rivelano truffe pericolose ormai, purtroppo, è davvero comune. Andiamo a vedere nell’ultimo periodo cosa sta girando spesso sulle nostre mail.

Occhio a questa mail, è pericolosa: non dovete cliccare, di che si tratta

Talvolta a cadere vittime di queste truffe sono le persone meno esperte e informate per quanto riguarda la tecnologia. I truffatori si fanno sempre più abili nel camuffare messaggi frode in vere e proprie missive all’apparenza innocue o addirittura “ufficiali”.

Nell’ultimo periodo una mail particolare potrebbe esservi stata recapitata e trovarsi nella posta in arrivo o anche nello spam. Andando a sbirciare potrebbe apparirci come una comunicazione importante da un indirizzo che non sembra avere nulla di sospetto. La realtà è ben diversa. Andiamo ad approfondire.

mail pericolosa
ricevere mail nerdyland

Ebbene pare che di recente la nuova frontiera delle frodi tramite mail riguardi un pacco non consegnato. Potrebbe arrivarvi da un indirizzo che sembra quello di un corriere o addirittura delle poste. Nell’oggetto e nel corpo del messaggio vi viene spiegato, talvolta anche utilizzando il vostro nome, che il pacco ordinato non è stato consegnato perché l’indirizzo non risulta corretto o perché in casa non è stato trovato nessuno.

Vi si chiede, dunque, di cliccare su un apposito link per “sbloccare” la consegna, magari vi viene richiesto di compilare dei campi anagrafici con informazioni personali sensibili. Ecco, non dobbiamo assolutamente cliccare né, tanto meno, compilare questi campi. Comprendere che i nostri dati personali, come nome, cognome, indirizzo, recapiti ma soprattutto numeri di documenti, di carte e vari non vanno mai rilasciati in questo modo è fondamentale per evitare problemi seri.

Se ricevete una mail sospetta potete provvedere a segnalarla alla Polizia postale o, in alternativa, limitarvi ad ignorarla eliminandola anche dallo Spam. Ricordate che le comunicazioni importanti hanno indirizzi verificabili, certificati. L’attenzione e la prudenza non sono mai troppe quindi tenete sempre gli occhi aperti e non cadete in questi tranelli.