Verremo distrutti dall’Intelligenza Artificiale | Una previsione agghiacciante

Quasi la metà degli esperti di tecnologia crede che gli esseri umani saranno “distrutti” dall’intelligenza artificiale. Le agghiaccianti rivelazioni da uno studio

Una ricerca che ha coinvolto 1500 esperti di tecnologia dell’informazione ha portato a risultati preoccupanti. Obiettivo dello studio era capire se pensavano che gli android rappresentassero una possibile minaccia “esistenziale” per l’umanità ed il 49% ha affermato che i robot finiranno, in un possibile futuro, per “distruggere” l’uomo e governare il mondo.

Robot
I robot domineranno il mondo (nerdyland.it)

Ma, ancor più agghiacciante, vi è il fatto che, alla richiesta di rivelare una linea temporale relativa a quando questo potrebbe accadere, la maggioranza ha risposto che sarebbe successo entro il 2043, ovvero tra soli 20 anni quando, hanno stimato molti esperti, ci saranno almeno 10 miliardi di robot nel mondo.

Intelligenza artificiale e androidi distruggeranno l’umanità? La previsione

Si stima che la popolazione crescerà, di anno in anno, fino ad arrivare a circa 9 miliardi di persone entro il 2043, vale a dire che tra due decenni, secondo le previsioni emerse dallo studio, ci saranno un miliardo di androidi in più rispetto alle persone sul pianeta. Il terrificante scenario dei robot che spazzano via l’umanità era, in passato, già stato predetto dal fisico teorico Stephen Hawking, affermando che l’intelligenza artificiale potrebbe svilupparsi a un punto tale da essere “fuori controllo” da parte degli umani. “Il successo nella creazione dell’IA – disse allora – sarà il più grande evento nella storia umana. Sfortunatamente potrebbe essere anche l’ultimo, a meno che non impariamo come evitare i rischi”.

robot
I robot domineranno il mondo (nerdyland.it)

Gli agghiaccianti risultati di uno studio

Il nuovo report della società di privacy online Atlas Vpn che blocca pubblicità e siti noti per malware e pishing ha confermato le preoccupazioni allora espresse da Hawkins con esperti IT che hanno, a loro volta, espresso forte preoccupazione per un possibile futuro governato dai robot; legato al fatto che gli androidi siano, già oggi, stati resi troppo umani e che se venissero loro date emozioni e la capacità di pensare, l’umanità rischierebbe di essere letteralmente spazzata via. Un portavoce di Atlas VPN ha dichiarato: “Sei esperti su 10 con cui abbiamo parlato hanno affermato di ritenere che lavoreranno a fianco di robot intelligenti entro cinque anni. Sebbene il bene superi di gran lunga il male, alcuni lavoratori IT hanno anche delle riserve sull’IA”.

Ma non è tutto perché “Più della metà degli intervistati, ovvero il 55% – ha dichiarato il portavoce – ha affermato che l’intelligenza artificiale creerà gravi problemi di privacy o metterà a rischio posti di lavoro umani”. Il futuro, dunque, potrebbe essere tutt’altro che roseo su questo fronte e se da un lato lo sviluppo di macchine sempre più intelligenti potrebbe rappresentare un supporto di primaria importanza per l’uomo, dall’altro, se non verranno debitamente ‘limitate’ potrebbero costituire anche una pericolosa e potenziale minaccia.

Articolo di Daniele Orlandi