Usate tanto il computer? | Seguite questa regola se non volete problemi

Se il computer ormai è diventato uno di famiglia per voi, non potete non seguire queste regole per non avere problemi di salute in futuro!

Che sia in ufficio o a casa, ormai passiamo la maggior parte del nostro tempo davanti al computer, diventato davvero un mezzo ormai quasi ai limiti della sopravvivenza personale, soprattutto dopo la pandemia di Covid-19. A prescindere dallo smart working, dato che comunque anche prima tutti i lavori d’ufficio si svolgevano davanti al pc, diciamo pure come “grazie” alla pandemia, tutto sia diventato essenzialmente, nonché inevitabilmente, a portata di pc.

Computer
Computer: come usarlo per stare bene (nerdyland.it)

Per potersi allenare, vedere un film o una serie tv, studiare, seguire le lezioni scolastiche o universitarie, fare acquisti o ancora giocare, il computer è diventato fondamentale, cambiando radicalmente il nostro modo di approcciarsi alla vita e alla socialità. Solo 30 anni, infatti, era davvero impensabile ridimensionare tutto a uno schermo. L’avanzamento tecnologico ci ha dimostrato non solo che è possibile, ma che ormai non ne possiamo più fare, volenti o nolenti, a meno.

Sì, si può sempre scegliere di andare in palestra, al cinema o al centro commerciale, eppure è diventata una scelta personale, non l’unico modo per ottenere beni e servizi. Eppure, sommando il tempo che passiamo davanti al pc per lavoro a tutte le “attività extra”, i nostri occhi a lungo andare non solo possono stancarsi ma possono risentire dell’esposizione prolungata. Basta seguire questi semplici consigli, però, per evitare problemi.

Prendetevi cura dei vostri occhi con la regola del 20!

Forse conoscete già questa regola se siete stati dall’oculista, in caso contrario di tratta di una regola/consiglio efficace da usare quotidianamente per evitare problemi alla vista a lungo andare. In buona sostanza, con la regola del 20 si preservano gli occhi dallo stress continuo della luce dello schermo. Ma come funziona esattamente?

Fondamentalmente, ogni 20 minuti trascorsi davanti al pc, dovreste provare a distogliere lo sguardo verso qualcosa che si trova a 20 piedi (ovvero a 6 metri) da voi per un totale di 20 secondi. Gli occhi, infatti, impiegano all’incirca 20 secondi per rilassarsi completamente. Non è importante ovviamente rispettare la distanza al millimetro, più che altro, serve concentrarsi su qualcosa di abbastanza lontano dalla postazione del pc.

Regola del computer
Come usare il pc per non stare male (nerdyland.it)

Nello specifico, potreste guardare fuori dalla finestra un oggetto che sembra lontano, come un albero o un edificio dall’altra parte della strada. Ma non solo. Mentre state riposando gli occhi, sarebbe consigliato anche alzarsi e bere un bicchiere d’acqua per mantenersi idratati: se il corpo è idratato, infatti, lo saranno anche gli occhi.

In questo modo, con la regola del 20 si previene la cosiddetta “sindrome da visione al computer”, meglio conosciuta anche come stanchezza cronica da schermo. Si tratta di una sindrome di affaticamento degli occhi, proprio a causa dell’uso prolungato di schermi elettronici e della luce blu intensa da essi emessa. Tra i vari sintomi legati alla sindrome, quelli che interessano la maggior parte delle persone affette dalla CVS sono:

  • Affaticamento della vista
  • Secchezza oculare
  • Stanchezza e astenia senza un apparente motivo
  • Senso di pesantezza
  • Perdita di lucidità
  • Mal di testa
  • Dolore al collo (cervicalgie)
  • Vertigine
  • Visione offuscata e/o disturbata
  • Nausea
  • Insonnia

Articolo di Karola Sicali