Un negozio che vende solo oggetti a forma di cacca | Ecco dov’è

Tutti la conosciamo, ma nessuno ne parla. Un negozio, però, ha voluto farne il suo protagonista principale: ecco dove si trova lo shop a tema cacca

Se da bambini abbiamo decisamente meno tabù, crescendo assorbiamo culturalmente tutta quella serie di temi di cui, per pudore o vergogna, non si deve parlare. La cacca rientra di diritto in questa lista: da piccoli, infatti, non abbiamo problemi a parlarne, proprio perché bisogno fisico naturale. Diventando adulti, però, diventa un vero e proprio tabù.

Unco Shop: il negozio che vende oggetti a forma di cacca
Unco Shop, in Giappone (nerdyland)

Per cercare di ironizzare sulla cacca, che tutti facciamo quotidianamente e che quindi è uno dei tabù più insoliti, un negozio in Giappone ha deciso di dedicarle tutti i propri prodotti. Il locale si chiama Unco Shop e la parola “unco”, in giapponese, significa proprio cacca.

Non aspettatevi, però, cose sporche e schifose. Il negozio, infatti, ha preso la cacca come propria immagine e logo distintivo: i prodotti offerti sono vari, belli e coloratissimi! Ecco dove si trova e cosa si può acquistare.

Unco Shop, dove tutto è dedicato alla cacca

Unco Shop si trova a Yokohama ed ha più di 400 prodotti ispirati all’emoji della cacca, che tutti abbiamo sul nostro smartphone. Se all’inizio i clienti erano dubbiosi e indecisi, nel giro di poco tempo la boutique si è affermata nel mercato asiatico e celebrità e influencer da tutta l’Asia vi si recano personalmente, per acquistare qualche oggetto. Qui si trovano t-shirt, scarpe, gadget, cappellini e chi più ne ha più ne metta: l’importante è che tutto sia a tema.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da UNCO.INC (@unco.shop)

L’idea di questo negozio nasce da un hobby del titolare, Akihiko Nobata. Da tempo, infatti, dirigeva una boutique di abiti eleganti da uomo ma, nel tempo libero, si divertiva a stampare t-shirt a tema cacca da regalare agli amici, per scherzo. Sempre per scherzare, quindi, nel 2014 ha registrato il suo marchio e, quando la domanda è stata accolta, ha avuto l’illuminazione: ha quindi iniziato a vendere i propri oggetti online.

Dalla risposta positiva della clientela, interessata a quel tipo di business, Nobata ha preso coraggio ed ha allargato la propria attività, aprendo quindi un negozio fisico, ampliando quello online e creando pagine social che attirano clienti da tutto il mondo. Oggi, nel negozio, è presente anche un guest book ricco di dediche di clienti di tutto il mondo, di cui Nobata va molto fiero. Come ha rivelato al Yomiuri Shimbun Newspaper, infatti, “…è un simbolo che trascende linguaggio e culture, e fa ridere tutti“: si può dire che sia riuscito nel suo intento.